Sei un consumatore responsabile? Di quelli che non smette mai di porsi domande sul cibo che acquista? Abbiamo parlato in questo articolo di quanto sia importante chiedersi se i prodotti alimentari che consumiamo  abbiano viaggiato in modo sicuro dal produttore sino a noi. Ma quando si parla di trasporti alimentari nulla può essere trascurato e le domande non sono mai troppe.
Come e a quali temperature vanno trasportati gli alimenti deperibili come latte, carni fresche e formaggi? Andiamo a intuito e speriamo che non faccia troppo caldo e che non ci sia traffico? Ovviamente no, occorrono mezzi speciali, allestiti per il trasporto a temperatura controllata e si devono rispettare particolari indicazioni per ciascun tipo di alimento.
Oggi scopriamo qualcosa in più a riguardo, introducendo una normativa che gli operatori del settore alimentare sicuramente conoscono, ma i consumatori forse no: la normativa ATP (Accord Transport Perissable). 

Cos’è l’Accord Transport Perissable (ATP) ?

E’ una normativa internazionale che regola le condizioni di trasporto degli alimenti deperibili, i quali devono viaggiare nel rispetto della catena del freddo. Potete rinfrescarvi la memoria sul significato di catena del freddo qui.
L’ ATP nasce da un accordo europeo, sottoscritto a Ginevra nel 1970,  fortemente voluto dalla Commissione economica per l’Europa e dall’ Organizzazione delle Nazioni Unite.

Gli stati europei che hanno partecipato all’accordo sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia,  Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo Repubblica Ceca, Regno Unito, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Ungheria. Hanno aderito alla normativa dell’accordo anche paesi non europei come Russia, Marocco, Kazakistan e Stati Uniti.

Tre cose fondamentali definite dalla normativa ATP :

  1. Quali sono gli alimenti deperibili e a quali temperature devono essere trasportati
  2. Le classi dei veicoli adibiti al trasporto di merci alimentari
  3. Le regole da rispettare nella costruzione degli allestimenti isotermici e refrigerati

Le disposizioni della normativa riguardano le merci trasportate su strada e su rotaia e i mezzi che viaggiano in entrambi i modi, ma restano valide anche se è prevista una tratta marittima non superiore a 150 km (a condizione che le merci non siano trasferite dal mezzo di partenza ad un altro).

Perché è importante?

Perché l’ATP ha l’obiettivo di garantire la sicurezza alimentare, proponendo delle soluzioni che salvaguardano la salubrità e le regole di conservazione del cibo che consumiamo ogni giorno, con una particolare attenzione al rispetto della catena del freddo.

normativa atp

Come verificare il rispetto della normativa ATP ?

Per verificare il rispetto della normativa ATP ci vengono in aiuto le tecnologie di ultima generazione. Esistono infatti sistemi, sensori e piattaforme Web, che permettono un miglior controllo delle condizioni di trasporto degli alimenti deperibili.
FROSTED è un sistema innovativo di tracking e telecontrollo, che sfruttando la tecnologia GPRS, permette di monitorare con semplicità tutte le fasi di trasporto delle merci (su strada, rotaia, o via mare) , rendendolo più sicuro, economico e sostenibile.  Grazie a questa tecnologia gli attori della catena del freddo possono collegarsi per verificarne le performances, ricevendo allarmi in tempo reale in caso di anomalie. Per conoscere meglio FROSTED clicca QUI.